Accedi al Bonus Mobili con la sostituzione della caldaia 01-01-1970

L'accesso al Bonus Mobili è subordinato alla realizzazione di interventi di recupero del patrimonio edilizio, la sostituzione della caldaia con una a condensazione è uno di questi.

Cambiare la caldaia con una più efficiente, quanto intervento diretto a sostituire una componente essenziale dell’impianto di riscaldamento, è qualificabile come ‘manutenzione straordinaria’ e rientra tra gli interventi ammessi alla detrazione del 50% per le ristrutturazioni edilizie e consente dunque di accedere anche al bonus mobili.

Questo bonus, ricordiamo, prevede una detrazione del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare l’immobile oggetto di ristrutturazione.
 

Puoi scaricare le guide dell'Agenzia delle Entrate qui:

Guida alle Detrazioni Fiscali per il Bonus Mobili





L'Agenzia delle Entrate aggiorna le Guide Fiscali 2019 01-01-1970

L'Agenzia delle Entrate ha aggiornato al mese di Febbraio le Guide fiscali per le Ristrutturazioni edilizie e per il Risparmio Energetico.

Legge di Bilancio 2019 ha prorogato fino al 31 dicembre 2019 ecobonus, bonus casa (e bonus mobili) senza novità rilevanti rispetto al 2018. Restano dunque inviate le tipologie di interventi che danno diritto all’agevolazione e le modalità di pagamento.

Ricordiamo che per quanto riguarda i lavori di ristrutturazione nella propria abitazione per usufruire del bonus 50% dal 2018 è stato introdotto l’obbligo inviare la comunicazione all’Enea una comunicazione dei lavori effettuati, entro 90 giorni dalla data della loro ultimazione analogamente a quanto già previsto per la riqualificazione energetica degli edifici.

 

Puoi scaricare le guide dell'Agenzia delle Entrate qui:

Guida alle Detrazioni Fiscali per le Ristrutturazioni edilizie

Guida alle Detrazioni Fiscali per il Risparmio energetico

 





Portale per le detrazioni fiscali al 50% per ristrutturazioni 01-01-1970

Dal 21 novembre è attiva la piattaforma ENEA per la trasmissione delle informazioni per l'accesso alle Detrazioni Fiscali del 50%.

Anche per le detrazioni fiscali del 50%, per interventi edilizi e tecnologici diretti al risparmio energetico e/o l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili è richiesta la trasmissione della documentazione, tramite la piattaforma telematica ENEA. 

Il link è il seguente: http://www.acs.enea.it/ristrutturazioni-edilizie/ 

Allo stesso indirizzo è visionabile anche una “Guida rapida alla trasmissione” con tutte le informazioni necessarie per l’invio dei dati.

Inoltre è importante ricordare che l’invio della documentazione ad ENEA deve avvenire entro il termine di 90 giorni a partire dalla data di ultimazione dei lavori o del collaudo. 

Soltanto per gli interventi la cui data di fine lavori (collaudo) è compresa tra il 01/01/2018 e l’21/11/2018 il termine dei 90 giorni decorre dal 21/11/2018.





Novità 2019: arriva la nuova Modula Plus per la linea domestica 01-01-1970

Arriva in casa Paradigma la linea completa Modula Plus anche per impianti residenziali. 

I nuovi modelli Modula Plus sostituiranno tutte le potenze di Modula NT. 

Per scoprire le caratteristiche e tutti i vantaggi della nuova caldaia clicca qui.

 





Certificazione ambientale per le caldaie a biomassa 01-01-1970

Secondo quanto previsto dal DM 16/02/16, tutte le istanze di Conto Termico inerenti caldaie o stufe a biomasse che perverranno dopo il 01/01/2019 dovranno essere corredate da una Certificazione Ambientale (Decreto del 7 novembre 2017 n.186). Caldaie a biomassa

Non solo. Saranno ritenuti idonei solo gli interventi che, fra gli altri requisiti richiesti, dimostreranno una congruenza fra la Certificazione stessa e i restanti dati forniti. 


Paradigma ti informa che tutte le caldaie a biomassa commercializzate sono già in possesso di questa certificazione. 

Dettagli e approfondimenti sul tema della certificazione a stelle delle caldaie sono disponibili qui.